CORFU’

Corfù o Kerkyra, è senza dubbio la principale e più importante isola greca dello ionio. Un vero gioello architettonico nel quale sono evidenti le influenze delle maggiori potenze della storia come i Veneziani e Napoleone che bene si fondono con le classiche strutture elleniche. Nominata patrimonio dell’UNESCO Corfù è in grado di offrire tutto quello che un visitatore potrebbe desiderare di trovare, dai suggestivi edifici storici come La fortezza lungo il porto, alle spiagge sabbiose e basse presenti lungo la costa ovest a quelle ghiaiose e calme della costa est, alla scoperta di posti in cui la natura incontaminata domina e alla vita mondana e ricca di qualsiasi fonte di divertimento che offrono molte località lungo tutta l’isola. Insomma un’isola davvero completa pronta ad offrire il meglio ad ogni genere di visitatore.

Tra le spiagge più suggestive di tutta Corfù segnaliamo Kassiopi, Roda, Sidari, Glyfada,Paleokastritsa e le spiagge e località più mondane ricche di vita dal giorno alla notte Gouvia, Barbati e Nissaki.

PAXOS

La più piccola delle isole ionie della Grecia, situata di fronte la costa dell’Epiro al fianco di Corfù, rappresenta per tutti i suoi visitatori uno spettacolo che lascia senza fiato. Nonostante l’assenza di lunghe spiagge di sabbia a Paxos potrete godere di luoghi di mare fantastici dalle acque in assoluto più incantevoli di tutto lo ionio. Nel tempo Paxos è riuscita a mantenere intatta la sua antica natura conservando il fascino di un’isola tranquilla e rilassante nella quale poter godere appieno di una vacanza all’insegna del relax e del mare.

Paxos è senza dubbio l’isola ideale per chi decide di viverla via mare, potendo godere di scenari incantevoli quali quelli offerti dalla baia di Lakka, una vera e propria piscina, e dal piccolo villaggio di Porto Gaios che sorge all’interno di un piccolo fiordo naturale.

Da non perdere l’incantevole baia di Ozia e le isolette di Mongonisi e Kaltsonisi poste a sud dell’isola.

ANTIPAXOS

Antipaxos si trova ad un miglio più a sud di distanza da Paxos. La sua superficie non supera i 3 km quadrati e le acque che la circondano sono cristalline ed offrono uno spettacolo da lasciare senza fiato.

Voutoumi è un piccolo e caratteristico porto di pescatori ed è situato nella parte nord-est dell’isola, nonostante non sia praticabile per la maggior parte belle imbarcazioni turistiche a causa dei suoi bassi fondali, se le condizioni meteo lo consentono è in assoluto uno dei posti più belli delle isole ioniche greche dove ancorarsi e poter godere di un mare da sogno con acque turchesi e di una meravilgiosa spiaggia bianca chiamata anche Baia di smeraldo.

Un altro piccolo porto di pescatori caratteristico e da visitare assolutamente è quello di Agrapidia, situato a circa mezzo miglio dalla baia di Voutoumi lungo la costa est dell’isola.

PARGA

La città continentale di Parga è da sempre considerata il vero diamante della regione greca dell’Epiro. Grazie alla sua posizione lungo la costa ionica, questa incantevole cittadina è in grado di offrire tratti di costa ed un mare da non perdere oltre a numerosi locali che si sviluppano lungo tutto il litorale.

A Parga si viene rapiti dalla moltitudine di colori pastello e no sprigionati dalle abitazioni che si estendono dalla costa all’entroterra formando una sorta di anfiteatro.

Da non perdere la fortezza di Parga, segno indelebile dell’influenza veneziana sulla storia di questa cittadina ionica della terraferma greca.

SIVOTA

E’ un piccolo caratteristico villaggio greco di pescatori che col tempo si è riuscito a convertire in un punto turistico capace di offrire qualsiasi comfort ai suoi visitatori. Lungo la sua incantevole baia si possono trovare un’infinità di ristoranti e locali   dove poter gustare dell’ottimo pesce fresco.Sivota grazie alla sua vicinanza adIgoumenitsa rappresenta uno dei posti più facilmente accessibili della costa Greca Ionica ed in assoluto uno dei villaggi più suggestivi e caratteristici da non perdere.

Sivota offre meravigliose spiagge come Mega Ammos, MikryAmmos e Vraca, tutte facilmente raggiungibili anche da terra, e delle calette incantevoli dal mare cristallino visitabili solo via mare come Piscina Beach.

ISOLE DIAPONTIE – ERIKOUSSA, MATHRAKI, OTHONI

Le isole Diapontie formano un arcipelago di isole di piccola-piccolissima dimensione situate a nord ovest dell’isola di Corfù. Solo 3 delle isole che formano questo arcipelago sono abitate: Erikoussa (Merlera), Othoni (Fanò) e Mathraki.

Othoni è la più occidentale delle isole Diapontie nonché la più grande, l’isola situata più vicino alle coste italiane del Salento e quindi una delle mete preferite in estate per  chi parte da Otranto, Gallipoli o Santa Maria di Leuca.

L’isola presenta una conformazione scoscesa ed una vegetazione fatta per lo più di ulivi secolari. Si trovano piccoli villaggi ma il più imprtante e capoluogo dell’isola è Ammos, unico villaggio ad avere un porto situato sulla costa sud.

Da visitare senza dubbio la suggestiva Baia di Fykiche si trova sulla costa nord.

Sotto il faro più piccolo posto a Sud dell’isola si trova la famosa grotta della Baia di Calipso da molti ritenuta il luogo in cui la dea stregò e tenne prigioniero Ulisse.

Erikoussa, seconda per grandezza delle isole Diapontie, è la più settentrionale delle isole. Il suo nome deriva dal greco ‘ereikousa’ che significa ‘erica’, una pianta che cresce rigogliosa sul’isola e che insieme alle classici ulivi e cipressi formano la vegetazone predominante dell’isola.

Il villaggio principale e punto di attracco è la baia di Porto che insieme a Braghini sono le spiagge più belle dell’isola.

Mathraki, la più piccola delle isole Diapontienonché la più vicina all’isola di Corfù, ha una conformazione particolare, stretta e lunga e di soli 3 km quadrati presenta una folta zona boscosa. E’ abitata da pochissime persone che per lo più vi si recano durante la stagione estiva.

Le sue coste e le acque circostanti sono disseminate di secche e scogli sporgenti appuntiti e ad est dell’isola sorge la piccolissima e disabitata isoletta di Diaplo. L’unico porto in cui è possibile l’attracco è quello di Plakes situato sulla costa nord est.

LEFKADA

Con i suoi 120 km di coste circa Lefkada (Leucade) rappresenta la quarta isola più grande della Grecia. Un ponte mobile di 50 mt. collega questo gioiello dello Ionio alla terraferma. L’isola di Lefkada offre un mix paesaggistico unico grazie alle montagne che la attraversano in cui la macchia mediterranea la fa da padrona ed alle sue splendide e variegate spiagge con un mare cristallino quasi ipnotico.Posto perfetto sia per godere della tranquillità e delle bellezze offerte dalla natura che per tuffarsi nel divertimento mondano offerto dai numerosi locali sparsi per tutta l’isola che offrono per tutta l’estate eventi tra i più svariati e divertenti.Le spiagge più belle e suggestive dell’isola da non perdere assolutamente si trovano presso:    Porto Katsiki, Egremni, Aghios Nikitas, Sivota, Vassiliki, Aghios Ioannis e Milos Beach meta ideale per gli amanti del Kitesurf.

MEGANISI

La più grande delle isolette che sorgono nei dintorni di Lefkada, Meganisi rappresenta un vero e prorio paradiso naturale dalla folta vegetazione tipica mediterranea e dalle numerose insenature che nascono lungo le sue coste, che offrono la possibilità di godere di un mare turchese tra i più belli in assoluto di tutto lo Ionio.

Una delle peculiarità di questa isola incantata è la presenza dinumerosi caratteristici mulini a vento che si ergono lungo le dolci pendici di Meganisi.

Meganisi presenta, nella parte sud, numerose grotte naturali raggiungibili esclusivamente via mare che offrono uno spettacolo visivo da vivere a pieno, lasciandosi cullare dalle acque meravigliose. La grotta naturale più famosa è quella di Papanikolis, dal nome di un sottomarino greco sfuggitto, si narra, all’attacco dei tedeschi durante la seconda guerra mondiale che aveva trovato rifugio proprio all’interno di questa profonda, 30 metri circa, e vasta grotta con addirittura una spiaggia all’interno.

Ideale per chi vuole godere dello spettacolo offerto da una natura incontaminata e di un mare tra i più belli del Mediterraneo, alla ricerca di relax e pace.

Tra le baie più suggestive da visitare a Meganisi segnaliamo Svourna, Limni, Ambelaki e Limogari. Spartachori invece è il villaggio principale dell’isola, tipico villaggio greco formato da piccole stradine dalle abitazioni bianche e blu, che si intersecano formando veri e propri labirinti.

KALAMOS

Posta a sud-est dell’isola di Lefkada, questa piccola isola di solo 20 chilometri quadrati, offre uno spettacolo suggestivo grazie alle sue vette che arrivano a toccare gli 800 metri di altezza e grazie alla sua folta vegetazione mediterranea ricca di pini marittimi ed ulivi.

Kalamos è l’isola dei delfini, è infatti possibile vedere questi fantastici mammiferi fare capolino vicino alla costa pronti a farsi immortalare dai visitatori dell’isola.

A porto Kalamos la fanno da padrona piccole abitazioni in pietra e viottoli lastricati in pietra che rendono il villaggio principale dell’isola una meta assolutamente suggestiva.

Le poche strutture ricettive han fatto si che Kalamos conservasse il suo splendore naturale ed incontaminato, un luogo magico adatto a tutti coloro  quali vogliano godere delle bellezze paesaggistiche e del profondo relax che l’isola offre.

Qui il tempo sembra essersi fermato decenni e decenni fa. Tra gli altri villaggi presenti sull’isolotto di Kalamos segnaliamo Episkopos, Kastro e Kefali.

KASTOS

La piccola isola di Kastos, con i suoi 6 chilometri quadrati di estensione, è un luogo magico da vedere almeno una volta nella vita, anche se una volta vista sarà difficile non farci ritorno.

Dalla natura incontaminata e dalle molteplici calette costiere, Kastos è la meta ideale per tutti i diportisti e per chi ama la tranquillità e la natura offerta da questa piccola gemma dello Ionio.

Povera di strutture ricettive e di localini prettamente turistici, l’isola è riuscita a conservare nel tempo il suo fascino incontaminato e selvaggio offerto dai suoi ulivi secolari, tra i più antichi di tutto lo Ionio che potrete vedere nel piccolissimo villaggio di Kalikerimi, dalle sue spiagge su un mare tra i più puliti e pescosi di tutto il Mediterraneo e dalle sue piccole grotte raggiungibili solo in barca situate a nord del porto di Kastos, la più famosa e visitabile è quella di AghiosEmilianos.

Tra le spiagge da visitare sull’isola, raggiungibili solo in barca, segnaliamo Fiki, Ambelakia, Limni, Kamini e Vrissidi nella parte sud-orientale dell’isola mentre l’unica spiaggia della costa occidentale, costa più rocciosa e scoscesa, è la splendida Sarakinos la baia dei Saraceni.

PLATARIA

E’ un piccolo paesino posto sulla costa della terraferma ionica della Grecia settentrionale, tra il porto di Igoumenitsa e quello di Syvota. Negli ultimi anni vi è stato un forte sviluppo turistico che ha fatto diventare Plataria una meta turistica di rilievo per chi naviga nello Ionio.

Posta di fronte a Corfù, Plataria offre un comodo porto ideale per attraccare e dove potersi rifornire di qualsiasi bene.

Lungo il porto della cittadina affiorano piccole locande e localini stagionali dove poter fare acquisti e potersi godere della buona cucina tipica ma anche pasti veloci.

CEFALONIA

Cefalonia è la più estesa isola greca dello Ionio con i suoi 237 km. di costa. Per la sua struttura e natura variegata Cefalonia viene definita come ‘l’isola dei contrasti’ o ‘l’isola del capriccio’ in quanto a differenza della maggior parte delle isole ioniche Cefalonia offre una variegata struttura sia costiera che interna. Si passa dai monti Enos, ricoperti da fitti boschi di abete, a paesaggi semidesertici come Lixouri. A nord invece la fa da padrona la macchia mediterranea che si estende sulle tenui colline ricoprendole di cipressi ed ulivi mentre a sud predominano le zone pianeggianti a ridosso delle coste che si affacciano al Peloponneso. A Cefalonia si possono visitare grotte suggestive, monasteri e fortezze veneziane e tratti incantevoli di costa a ridosso del mare cristallino raggiungibili solo via mare.

Tra i luoghi e le spiagge di Cefalonia segnaliamo senza alcun dubbio una delle spiagge più belle in assoluto di tutta l’EuropaMirtosBay, sabbia bianche e ciottoli fanno da cornice ad un mare che lascia senza fiato. Da visitare senza dubbio le spiagge di Petania, Platia Amios e Xi dalla carattestica sabbia rossa, a sud invece si trovano le spiagge di Argostoli, MakrisGialos, Platis Gialos e la costa di Skala che offre spiagge meravigliose che sono meta prescelta dalle tartarughe caretta-caretta.

Isola che si adatta alla perfezione a chi vuole godere del mare e dei paesaggi meravigliosi in completo relax.

ZANTE

Zante o Zacinto come descritta dallo scrittore Ugo Foscolo, è la terza isola per grandezza delle isole ioniche della Grecia. E’ l’isola situata più a sud dell’arcipelago ionico ed è attraversata da un promontorio roccioso che la taglia a metà da nord a sud. La parte orientale di questo gioiello turchese dello ionio è pianeggiante e ricca della vegetazione tipica del mediterraneo, con cipressi, ulivi e vigneti che si sviluppano attorno ai centri più popolati dell’isola come Zante città, Argassi e Tsilivi. Zante offre la possibilità di godere sia di una vacanza rilassante all’insegna della natura che della vita notturna movimentata soprattutto a Laganas, in grado di offrire svariati locali all’altezza dei più esigenti festaioli.

Luoghi ricchi di magia e con un mare turchese da favola, assolutamente da non perdere per i visitatori di Zante, sono la famosa Spiaggia del Relitto (Navagio), le Grotte di Keri, le Blue Caves o Grotte blu e l’isolotto di Maratonissi luogo prescelto come dimora dalla tartaruga caretta-caretta.

Lungo la parte sud di Zante la costa presenta spiagge sabbiose o di ghiaia finissima ideali per godere dell’incanto del mare cristallino, da visitare segnaliamo sicuramente quelle di Tsiliv, Gerakas, Porto Zorro e Argassi.

ITACA

L’isola di Ulisse raccontata da Omero rappresenta un vero e proprio gioellino del mar Ionio. Di piccole dimensioni, Itaca rappresenta una meta di gran valore per tutti coloro i quali vogliono godere di un’atmosfera pacifica e tranquilla nella quale potersi rilassare e ritrovare se stessi. Non vi sono spiagge di ampie dimensioni a causa della conformazione dell’isola che presenta tratti di costa frastagliata e rocciosa a picco sul mare. Non mancano però baiette dalle spiagge bianche e paesaggi marini da togliere il fiato.

Da visitare il capoluogo dell’isola, Vathy, un piccolo villaggio portuale dove poter gustare ottimo pesce fresco e poter respirare la storia e lasciarsi andare alla tranquillità trasmessa dall’isola di Ulisse.

Annunci